Hai iniziato a chiederti come funzionano i suggerimenti di amicizia su Facebook quando il social network ti ha fatto una proposta inquietante. Ti ha proposto l’amicizia di una persona che conosci nella vita reale ma non in quella virtuale. Non hai alcun collegamento con questa persona nel social network. E, allora, come fa Facebook a suggerirti questa ‘persona che potresti conoscere’?

Per tentare di rispondere a questa domanda, dobbiamo accennare all’algoritmo usato da FB per i suggerimenti di amicizia. Ti sveleremo anche come visualizzare tutti i suggerimenti ‘preparati’ da FB per te e come sbarazzarti di quelli che vuoi eliminare.

Come funzionano i suggerimenti di amicizia su Facebook: l’algoritmo segreto

Definiamo ‘segreto’ l’algoritmo utilizzato da Facebook per i suggerimenti di amicizia in quanto nessuno può sapere esattamente come funzioni.

Sappiamo che l’algoritmo analizza centinaia di parametri diversi. Tra i vari dati, analizza gli amici in comune con altri utenti oppure scandaglia i contatti della tua rubrica che hai caricato sul tuo profilo. Tra questi contatti, anche tu potresti a tua volta comparire nei loro suggerimenti di amicizia.

L’algoritmo sfrutta tante altre informazioni: città dove vivi, città di origine, lavoro, scuola che hai frequentato, relazioni familiari, Mi piace e commenti rilasciati, persone che fanno parte di gruppi in cui sei iscritto, post in cui sei taggato. Anche la stessa community condivisa con altre persone può essere una rete usata per metterti in contatto con altri utenti. Persone che vedi spesso in un bar o in altri luoghi.

Suggerimenti di amicizia su FB: come visualizzarli

Visualizzare i suggerimenti di amicizia su Facebook è molto semplice e rapido.

Accedendo al tuo profilo da dispositivo mobile (smartphone, tablet) o da PC, non dovrai far altro che cliccare sul simbolo (in alto a destra) dei due omini.

Potrai vedere tutti i nominativi suggeriti come ‘persone che potresti conoscere’. Puoi visualizzare questo elenco anche dal pulsante Trova amici (in alto a destra).

Come eliminare da Facebook i suggerimenti di amicizia indesiderati

Ti trovi già nell’elenco dei suggerimenti di amicizia perché hai appena cliccato sul simbolo degli omini dove è possibile vedere sia le richieste di amicizia sia, scorrendo più in basso, ‘persone che potresti conoscere‘.

Molte di queste persone non le conosci e non hai intenzione di stringere amicizia con loro. Puoi eliminarle dalla lista cliccando sul pulsante Rimuovi per ogni nominativo.

La procedura è la stessa, indipendentemente se accedi con smartphone o PC. Potrebbe capitare che, pur avendo eliminato suggerimenti che non ti interessano, l’algoritmo di Facebook in futuro ti riproponga le persona che hai cancellato.

Comparire nei suggerimenti di amicizia FB di una persona

Non esiste un pulsante apposito che ti permetta di comparire nei suggerimenti di amicizia di un profilo FB che ti interessa. Però, potresti tentare in vari modi di aumentare le probabilità di riuscire nell’intento. Ecco come:

– avere amicizie in comune con il profilo che ti interessa;

– fornire informazioni personali (lavoro, città in cui vivi, scuola o luoghi frequentati): se hai anche un solo dato in comune potresti comparire tra le amicizie suggerite al suo profilo:

– iscriversi a gruppi Facebook con tematiche che rientrano negli interessi comuni con l’altra persona;

– farsi taggare nelle foto insieme ai nominativi di altre persone;

– caricare i tuoi contatti: l’algoritmo FB attinge dalla rubrica per proporre suggerimenti di amicizia.

Come modificare “chi può aggiungermi agli amici su Facebook”

In fase di registrazione su Facebook, una delle prime operazioni che ti viene richiesta è la sincronizzazione con i contatti della rubrica telefonica. Il social ti avviserà che caricherà i contatti costantemente per metterti in contatto con i tuoi amici. Per fare un’operazione del genere, il social caricherà la lista dei contatti sui suoi server.

Se per chi fa business su Facebook è utile farsi rintracciare facilmente, chi non è interessato più di tanto ad allargare la cerchia di amici potrebbe considerare invadente l’algoritmo di Facebook.

FB può accedere ai contatti salvati nel telefono anche se non lo desideri? Certo, perché quando hai scaricato ed installato l’app hai automaticamente autorizzato il social di Mark Zuckerberg a farlo. Quando installi l’app, ti viene chiesto di sincronizzare i contatti e tanto basta. Puoi disattivare il sistema se l’idea ti irrita.

Ecco cosa devi fare per modificare “chi può aggiungermi agli amici su Facebook“:

– Clicca su Impostazioni (in alto a destra);

– Vai su Privacy (colonna sinistra);

– Clicca sull’opzione Modifica accanto a “Chi può inviarti richieste di amicizia?”;

– Dal menu seleziona Tutti o Amici di amici.

Contatti in rubrica e geolocalizzazione

Non sono pochi coloro che incontrano persone con cui non si scambiano il numero di cellulare o l’e-mail e che, poi, si ritrovano sul profilo Facebook il suggerimento di amicizia proprio con quelle persone che hanno incontrato.

Facebook potrebbe sfruttare i dati di geolocalizzazione salvati sullo smartphone. Tra le persone suggerite potrebbero essere presenti gli account di utenti che si collegano alla nostra stessa rete Wi-Fi di una biblioteca o dell’Università.

C’è chi si ritrova tra i suggerimenti persone incontrate ad una festa o in libreria senza aver mai scambiato informazioni personali con loro. La ‘coincidenza’ si può spiegare pensando che una persona abbia cercato l’altra sul social e che l’algoritmo l’abbia perciò suggerita come amica. Oppure i due hanno scambiato contatti su Messenger.

Facebook afferma che non può vedere i contenuti di Messenger (chiamate, messaggi), dunque l’algoritmo non può basarsi su questi contenuti. In realtà, se si utilizza Gmail su cui vengono salvati gli indirizzi, Facebook potrebbe vederli.

Secondo alcuni, FB traccerebbe l’attività web degli utenti ma il social network lo nega dicendo che le app di FB usano i cookies per le pubblicità, non per suggerire nuovi amici.

A scanso di equivoci, coincidenze e dubbi, chi vuole tutelarsi può farlo disabilitando l’accesso ai contatti di Facebook e, magari, pure i dati di geolocalizzazione dallo stesso menu.

Il Profilo Ombra creato automaticamente da Facebook

Grazie ad un bug del 2013, abbiamo scoperto che Facebook crea automaticamente un Profilo Ombra per ogni utente. E’ un profilo che si genera partire dalle informazioni che raccoglie dal network di contatti.

Pensiamo alle persone che hanno incontrato una sola volta altre persone ad una riunione di lavoro e si ritrovano il suggerimento della loro amicizia senza aver scambiato numero di telefono o e-mail- Coincidenza? No. Pensiamo che il Profilo Ombra serva a creare queste connessioni e suggerimenti di PYMK (People You Might Know) ovvero ‘persone che potresti conoscere’.

Si tratta di un profilo aggiuntivo, che si somma a quello reale dell’utente a cui vengono aggiunte informazioni non date in prima persona ma dal social attraverso altri utenti.

L’utente non ha alcun controllo delle informazioni del proprio Profilo Ombra.

Il concetto di privacy personale è stato ormai rimpiazzato da quello di privacy condivisa (networked) con tutti coloro che fanno parte della rete. Sfuggire alla condivisione in rete è impossibile.

Perché Facebook incentiva l’azione dei suggerimenti di amicizia? Per incrementare le interazioni e la condivisione nella rete? Per alimentare il Profilo Ombra o per consentire all’algoritmo di ‘allenarsi’ e perfezionarsi?

 

Lascia un commento!

Emilio Vincenzo Bonura

Author Emilio Vincenzo Bonura

Ciao sono Emilio Bonura, Social Media Manager. Mi è sempre piaciuto osservare attentamente e mettermi nel ruolo del cliente, comprendendo la sua storia per costruire la strategia più efficace. L’osservazione e l’analisi sono i miei primi punti di forza. Ed è questa la chiave della mia professionalità.

More posts by Emilio Vincenzo Bonura